Home Elaphe autoctone Zamenis situla
PDF Stampa E-mail

 

Zamenis situla

(ex. Elaphe situla)

(di Mauro Grano e Priscilla Finocchi)

Quale migliore biglietto da visita per presentare questo bellissimo ed ambitissimo serpente, considerando poi che questa affermazione è tratta da un famoso testo americano dedicato esclusivamente al genere Elaphe:

" The Leopard Rat Snake is one of the most beautiful species of the entire genus, including the corn snake ".

Tanto per capire l’impegno che gli allevatori americani dedicano alle Elaphe, citiamo un solo ma significativo dato :

Nella ultima fatica editoriale dei coniugi Bill e Kathy Love, si desume che nella stagione riproduttiva 1999 del loro allevamento privato, su un totale di 504 esemplari femmina di Pantherophis guttatus in età riproduttiva, il numero di uova schiuse è stato 8563……………..

Ma torniamo a noi, questo serpente che il mondo erpetologico ci invidia è chiaramente protetto dalla Convenzione di Berna,e pertanto ne è proibita la cattura e la detenzione. Invitiamo pertanto tutti gli appassionati ad non prelevare esemplari in natura, non solo perché proibito dalla legge, ma per non depauperare il già esiguo numero di esemplari presenti nel nostro paese.

A proposito dei luoghi di provenienza, Zamenis situla è presente in Italia, seppur in areali ben delimitati, in Puglia, Calabria, Basilicata e Sicilia. Fuori dai nostri confini invece si rinviene in alcune isole Greche, Malta, Turchia, Dalmazia e Bulgaria.

distribusione Zamenis situla in Italia

La livrea è grigia, con macchie rosso-mattone, bordate di nero. La testa nella forma è molto simile alle altre Elaphe, ma la colorazione è particolare, con macchie e strisce nere diffuse, una macchia nera in particolare proprio sulla parte anteriore-superiore della bocca, è caratteristica della specie. Sono poco diffuse e particolarmente belle le livree di tipo "striped", con le macchie modificate in due fasce longitudinali e parallele che percorrono tutto il corpo. L’occhio è di medie dimensioni con l’iride arancio.

Le dimensioni sono molto contenute e raggiungono per gli esemplari di sesso maschile i 60-100 cm., mentre per le femmine arriviamo a 75-120 cm.

Trattasi di serpente abbastanza timido e schivo, di abitudini diurne, attivo al mattino e nelle ore crepuscolari. Molto veloce ed agile , all’occorrenza anche in acqua.

In natura l’accoppiamento avviene in Maggio, Giugno, la gestazione dura circa due mesi e la nascita dei piccoli avviene in Agosto, Settembre.

Contrariamente alle altre Elaphe, è una specie poco prolifica, in quanto normalmente depone da due a cinque uova.

Questa poca prolificità, insieme alla eccessiva antropizzazione dei suoi areali naturali, contribuisce alla rarità di questo bellissimo serpente.

 

Bibliografia:

R. Bartlett : " Corn Snake and other Rat Snakes " - 1996 BARRON’S

B. & K. Love : " The Corn Snake manual " - 2000 ADVANCED VIVARIUM SYST.

Ultimo aggiornamento Domenica 21 Novembre 2010 22:15