Home Generi e specie Zamenis longissimus (LAURENTI, 1768)
PDF Stampa E-mail

Zamenis longissimus (LAURENTI, 1768)

(ex. Elaphe longissima)

Nome scientifico:
Zamenis longissimus (Laurenti, 1768)

Nome comune:
Aesculapean Snake, colubro di Esculapio

Sinonimi:
Natrix longissima LAURENTI 1768
Coluber aesculapi LACEPEDE 1789
Elaphis Aesculapii DUMÉRIL, BIBRON & DUMÉRIL 1854
Coluber longissimus BOULENGER 1894
Coluber Aesculapii ZANG 1905
Coluber longissimus BOULENGER 1913
Elaphe longissima ENGELMANN et al 1993
Elaphe longissima SCHULZ 1996
Zamenis longissimus UTIGER et al. 2002
Zamenis longissimus SCHLÜTER 2006
Zamenis longissima VENCHI & SINDACO 2006
Zamenis longissimus KWET 2007

Area di distribuzione:
Spagna nord-occidentale, Francia, Italia, Svizzera meridionale, Germania (Taunus, fiume Neckar, Passau, Salzach-river, Berchtesgaden), Austria meridionale (ad eccezione del Tirolo e Vorarlberg), Polonia, Ungheria, Romania, Bulgaria, Turchia settentrionale, Grecia (incluso Corfù), Yugoslavia: Croazia (incluse alcune isole del'Adriatico), Slovenia, Bosnia ed Erzegovina, Monte Negro, Macedonia, Serbia, Slovacchia meridionale, Albania, Repubblica Ceca meridionale, Georgia, Iran nord-occidentale, Moldavia, Russia meridionale: a sud sino il fiume Kuban, Ucraina sud-occidentale, Asia Minore settentrionale, Moldova meridionale, Azerbaijan.

Specie molto adattabile, si rinviene in boschi, campi coltivati, vigneti, muretti a secco, sponde di canali e fiumi e nelle zone aride. Dal livello del mare sino ai 1500-1600 mt. di altitudine.

Dimensioni:
Lunghezza massima sino 140-160cm.

Descrizione:
Corporatura slanciata ma robusta. 23 squame dorsali leggermente carenate,1 preoculare, temporali e mandibolare a volte unite tra loro.
Colorazione giallo-bruna, con riflessi olivastri e rossastri ; sparse lungo il corpo numerose macchiette gialle e bianche disposte irregolarmente.
Sono presenti anche se rari esemplari melanotici e albinotici.
Negli esemplari giovani sono evidenti le linee scure longitudinali.

Note:
Specie terricola, buona arrampicatrice. Attiva di giorno ed al crepuscolo, staziona volentieri al sole. Si muove molto elegantemente e velocemente.

Chiamato comunemente colubro di Esculapio, Dio greco della salute, è ancora oggi raffigurato in tutti i simboli della medicina.

Insieme ad Elaphe quatuorlineata è il serpente più comune nella famosa Processione di S. Domenico, che si svolge a Cocullo, in Abruzzo.

Allevamento:
Gli esemplari giovani si nutrono di lucertole, mentre gli adulti prediligono topi, piccoli ratti, arvicole, ghiri, talpe, uccelli e loro uova.
Le prede vengono uccise per costrizione, prima di essere ingerite.

Riproduzione:
Specie ovipara. Spesso i contendenti maschi si misurano in "combattimenti nuziali" per accaparrarsi il diritto di potersi accoppiare.
In luglio la femmina depone da 5 a 20 uova, che successivamente schiudono dopo circa 60 giorni ; i piccoli alla nascita misurano 25-35 cm.

Ultimo aggiornamento Domenica 21 Novembre 2010 12:26